Guide (26)


Cari lettori, come promesso dopo un week end da urlo tra migrazione, sistemazione del nuovo sito e corso SEO eccomi di nuovo qui da voi pronto a postare una guida figlia delle mie frustrazioni e delle testate date al muro durante i giorni scorsi. Come ho scrittotutuploadstutuploadsStep 2 Jupgrade hangs when trying to decompress package nell'articolo precedente il dubbio che mi assillava nel fare la migrazione alla versione di joomla 2.5 era se utilizzare jupgrade e provare a conservare tutti i miei contenuti e le mie impostazioni o riscrivere quasi tutto da zero. La cosa che in questo caso mi premeva tuttavia era non perdere i dati e gli articoli del mio blog sebbene non fossero molti; per questo inizialmente ho optato per tentare l'aggiornamento con jupgrade, ero di mio già poco speranzoso in quanto ben conscio che passare dalla 1.5.25 alla 2.5 in un colpo suo con tutti i componenti che avevo installato era una follia.... e in fatti la barra di jupgrade mi è rimasta inchiodata con un bel messaggio di errore in poco tempo. Il passo successivo è stato portare tutto in locale e fare qualche prova disinstallando componenti dichiarati non compatibili con la 2.5, anche in questo caso le cose non sono migliorate. Dato che il dubbio già mi assillava e avevo intenzione di caricare una nuova versione del sito pulita e ottimizzata mi sono orientato verso la prima opzione.... eliminare tutto e recuperare solo gli articoli k2 tramite il database.

Vota questo articolo
(8 Voti)

Bando alle ciance, il blog sta entrando in una fase più calda e la mia intenzione è quella di renderlo più di un mero contenitore di notizie sul mondo del web design e del gps; un blog a mio avviso deve proporre qualcosa di nuovo o esporre il punto di vista di chi lo scrive. Per questo prossimamente saranno presenti delle nuove sezioni in cui verranno proposte una serie di guide, recensioni di prodotti e diari di viaggio con tracce scaricabili con l'obiettivo di dare un'offerta più ampia ai nostri lettori e dare una chiara identità al blog. Inizio questo percorso con la mia prima guida ovvero come calibrare in pochi passi una mappa utilizzando compegps.

Partiamo dai rudimenti del concetto... Che casa significa calibrare una mappa o georeferenziarla??  detta in poche parole riporto la definizione da wikipedia:  "Per georeferenziazione si intende l'attribuzione a un dato di un'informazione relativa alla sua dislocazione geografica; tale posizione è espressa in un particolare sistema geodetico di riferimento. La georeferenziazione è usata nei sistemi GIS, tanto da essere applicata sostanzialmente ad ogni elemento presente: pixel componenti un'immagine raster, elementi vettoriali come punti, linee o poligoni e persino annotazioni."

Capito?....... No? ok per farla più semplice georeferenziare significa attribuire ad ogni punto della mappa delle precise coordinate. Prendiamo per esempio una mappa cartacea, sappiamo che questa a volte riporta un reticolo che fa riferimento a latitudine e longitudine e nell'incrocio tra due linee abbiamo la posizione GPS precisa di quel punto. Utilizzando una mappa elettronica, diversamente, disponiamo delle coordinate di qualunque punto noi puntiamo con il nostro mouse. L'obiettivo della nostra guida è spiegare a voi lettori come fare partendo da una mappa cartacea di vostro possesso ad ottenere un formato elettronico che sappia fornirci su ogni punto le coordinate precise.

Vota questo articolo
(3 Voti)
Pagina 3 di 3