Domenica, 12 Maggio 2013 00:21

Le Ultime novità da Google secondo Matt Cutts

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
Se eravate in ansia a causa della calma piatta che ultimamente regnava in casa google questo post vi tranquillizzerà. Ebbene si, alcune settimane fa qui sul blog vi riportavo notizie circa l'imminente arrivo del penguin update, alcuni di voi mi hanno anche chiesto come si è risolta la faccenda, di fatto nelle SERP non si è notato nulla di particolarmente nuovo. Ci ha pensato Matt Cutts a fare chiarezza nei giorni scorsi e rompendo il silenzio e smentendo con i fatti le ultime dichiarazioni di google secondo cui non avrebbero più fornito comunicazioni ufficiali circa gli update algoritmici. Quali sono le novità che Google ha da parte per noi?
Matt Cutts ha individuato dieci punti di intervento con gli update che ci aspetteranno indicativamente da qui a fine estate 2013 andiamo a vedere quali sono i più rilevanti:

  • Major Penguin Update, verrà rilasciato Penguin4 meglio noto come Penguin 2.0 , indicativamente sarà operativo dalle prossime settimane; secondo Matt sarà ancora più impattante dell'uragano dello scorso anno, staremo a vedere!
  • Guerra alle query spammose, ad esempio quelle pornografiche o quei temi che maggiormente si prestano allo spam, in questo ambito verrà fatto un intervento energico.
  • Miglioramento delle analisi dei links, soprattutto da quelli provenienti da network che propongono link di scarsa qualità e artificiosi.
  • Authority boost, google intende dare maggior peso a quei siti che godono di grande autorità nelle loro nicchie di settore.
  • Aggiustamenti a Panda, soprattutto nei famosi caso di intervento "al limite", l'agoritmo in futuro adotterà delle metriche più soft.
  • Migliormanento della comunicazione con i webmaster soprattutto per quanto riguarda l'area delle notifiche.
Che dire, molte cose in realtà ricalcano quanto detto poche settimane fa, la cosa che più incuriosisce è il penguin next gen, la prossima generazione promette di fare vera pulizia ma sarà davvero così?
Riguarderà anche la nostra penisola o come spesso accade i veri cambiamenti in ambito SEO si vedranno soprattutto nel mercato anglofono?
Staremo a vedere, di certo Matt Cutts riesce sempre a tenerci sulle spine con le sue dichiarazioni, la speranza è comunque che alla fine vinca e vengano privilegiati i contenuti di un sito e il duro lavoro di chi li scrive!
Content is the King come si dice e speriamo lo sia ancora per molto!
Le parole di Matt Cutts

 

Letto 2399 volte Ultima modifica il Mercoledì, 15 Maggio 2013 00:07

Video

Questo Sito web utilizza Cookies ai fini di Profilazione Dati